NOSTRA SIGNORA DEGLI SFOLLATI

Innumerevoli i delitti
compiuti nel nome del padre,
e nel nome dell’Arte.

E sono quando
quello che chiami Arte
passa sopra alla testa della gente
la taglia e la disprezza,
e non la sente.

Ma quando invece
tu alzi gli occhi e vedi alla finestra
dove consumi da più di cinque anni
lacrime e sangue e nostalgia di casa,

e appare

alta sui balconi
la Bellezza che ti si regala
in veste di diamante
pura, pulita
e ti solleva dalla tua giornata,

allora sì ringrazi
chi l’ha regalata.

Forse lei nacque
nella mente dell’artista
a significare la ricchezza tentatrice…

Ma questo, a noi sfollati,
non importa.
Per noi lei è

la Grazia Urbana,
santa consolatrice
cinta di fiori e nobile
che non ti scrive in fronte povero,
ma anzi ti nobilita.

Non ti ricorda ogni minuto lì davanti
la vita e la città finite a pezzi.

Nostra Signora degli Sfollati,
alta sui balconi,
per noi è la Bellezza,
regalo e gesto nobile d’amore.

Quando ti affacci,
lei fa come sa fare l’Arte sola:
rimette insieme i cocci

e ti consola.

nostra_signora_degli_sfollati


The waterboys – This is the sea

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.