AL DICIASSETTE

Un vicolo
la luna
e una fontana.
I ciottoli rotondi del selciato.

Davanti al Diciassette
stette
un’energia più grande,
inusuale.

Ancora adesso c’è,
si spande
e resta.

Ce la farò.

Però solo finché
potrò pensare

“come me”.


Stand by me

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.